Convocazione -  L'Assemblea dei Partner del network VIEW net LEGAL (Partners' meeting) è convocata, unitamente al Consiglio direttivo (Bord of directors), per martedì 17 gennaio 2017 ad ore 08:00 in I convocazione e ad ore 15:00 in II convocazione, nella Sede Nazionale di Palazzo Lavaggi-Sanfelice a ROMA in Via degli Uffici del Vicario n° 49 int. 2, ai sensi degli artt. 11, comma 5, e 10 dello Statuto del network, per discutere e deliberare sul seguente O.d.g.: 

  1. elezione, da parte dell'Assemblea dei Partner, degli Organi associativi;  
  2. esame delibere discusse e votate alla scorsa assemblea dei Partner; 
  3. calendario eventi 2017 (Conferenze: Sanità e giustizia; Matrimonio, convivenze e unioni civili, in programmazione); 
  4. nuovi Partners; 
  5. varie ed eventuali. 

La riunione proseguirà nella mattinata di mercoledì 18.01.2017, dalle ore 09:00 alle ore 13:00, con un ciclo di SEMINARI DI STUDIO IN MATERIA DEONTOLOGICA E DI ORDINAMENTO FORENSE, tenuti nell'ambito del programma 2017 del network View net Legal per la formazione e l'aggiornamento professionale dei Partners:

♦    «TecnoToga - L’innovazione informatica nel settore legale direttamente sullo smartphone - Profili deontologici, funzionali e di privacy» 
Sulla nuova App del Consiglio Nazionale Forense (tramite il Laboratorio Giovani LAB@G e FIIF, Fondazione Italiana per l’Innovazione Forense).
ore 09:00/10:00 - Relatore: Salvatore Frattallone.

♦    «I Consigli Distrettuali di Disciplina - Normativa di riferimento e prime questioni» 
Sui C.D.D., i nuovi organismi cui la più recente disciplina dell’ordinamento professionale forense conferisce il compito del controllo disciplinare sugli avvocati iscritti all’albo. 
ore 10:00/11:00 - Relatore: Maria Paola Mastropieri.

♦    «La pubblicità informativa dell'Avvocato e il labile confine tra informazione, etica e deontologia» 
Sul rapporto tra le specificità dell'attività dell'Avvocato e la qualificazione della stessa, secondo l'A.G.C.M., quale attività d'impresa alla luce degli orientamenti europei e nazionali. 
ore 11:00/12:00 - RelatoreSimona Sacripanti.

♦    «Il protocollo d'intesa siglato il 14.09.2016 tra la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri e il Consiglio Nazionale Forense - Una disputa con l'Avvocatura dello Stato in tema di cellule staminali»
Sulla sinergia tra le due figure professionali di rilievo costituzionale vicine ai bisogni dei cittadini, volta a realizzare un coordinamento che nasca dai territori. Case history: la sentenza del 27.12.2016 del Tribunale di Terni su un innovativo e recentissimo caso di diritto farmaceutico, tra deontologia e merito. 
ore 12:00/13:00 - Relatore: Gaetano Antonio Tasca

Al termine della sessione mattutina di mercoledì 18.01.2017 si terrà un incontro con Johanna Rossi Mason, giornalista in materia sanitaria e forense, titolare dell'agenzia di comunicazione Mason & Partners di Roma, Via Dei Giornalisti 68. 

Firenze/Roma, 14.12.2016/02.01.2017                                                                                           

                            Gaetano Antonio Tasca, Chairman
                            Salvatore Frattallone, Advisor

P.S. La sera del 17.01.2017 i Partner del network si ritroveranno poi al Ristorante 'Al '34', in Via Mario de' Fiori, Roma. 

«Un buon piano messo in pratica subito è decisamente migliore di un piano perfetto che verrà avviato la prossima settimana» (George Smith Patton)

 Roma, Palazzo Lavaggi-Sanfelice, Sede del network View net legal  

Difendersi, senza passare dalla parte del torto. In tempi in cui la sicurezza delle donne non è mai sembrata tanto precaria (nel 2015, le vittime di stupro sono state oltre 650mila), occorre imparare a gestire l'autodifesa per non vedersi incriminare, in caso di lesioni all'aggressore. Per aiutare le donne, su viewnetlegal.com è in arrivo un vademecum stilato da avvocati esperti in materia. «È importante sapere, per esempio, che sono consentiti gli spray al peperoncino, ma non quelli lacrimogeni, irritanti o paralizzanti, né tantomeno gli storditori elettrici o i taser», spiega il penalista Salvatore Frattallone.
E.M.