Respiro ampio e competitività per l’avvocatura. Perché Europa Lab?

(da La previdenza forense, n° 2/2014, L'Avvocatura, pag. 177 e seg.)

di Michelina Grillo (View net Legal network Partner)

In un’Europa che ha bisogno di crescere e di essere competitiva innovando e rilanciando l’economia dei servizi, Cassa Forense vuole rinsaldare e rinforzare ancor più i rapporti a tutti i livelli istituzionali, avendo avviato un dialogo proficuo con lo Stato, le Regioni, gli Enti e le Amministrazioni locali, per perseguire l’obiettivo prioritario del sostegno e della tutela dei nostri iscritti.
Nasce così anche l’intuizione di dar vita ad una Commissione del tutto nuova nell’ambito del Comitato dei Delegati, la Commissione CF Lab Europa, che i Colleghi che con me la compongono mi hanno affidato l’onore di coordinare. Il nostro laboratorio, che abbiamo inaugurato fondandolo sui valori della cooperazione e della conciliazione, vuole quindi essere luogo di promozione di iniziative e di incontro, sia virtuale che reale, con tutti coloro che vorranno conoscere e approfondire le tematiche, e/o trovare le modalità operative e gestionali più idonee per inserirsi all’interno di un circuito veramente europeo, aspirando all’internazionalizzazione ed alla fusione delle competenze e della formazione, privilegiando approcci diversi ed innovativi. 

(Mondo Professionisti, newsletter n° 157 del 16.09.2014, su mondoprofessionisti.it)

di Salvatore Frattallone (View net Legal network partner)

L'Avvocatura ha bisogno di mutare pelle. Il mercato dei servizi legali è talmente diverso da quello di dieci o vent'anni fa che chi non si adegua resterà al palo.
Dalle dotazioni informatiche per far fronte alle esigenze imposte dal processo civile telematico alle incalzanti quotidiane relazioni digitali con i Clienti, dalla necessità di dotarsi di software per la parcellazione elettronica alla condivisione multidisciplinare del sapere giuridico sempre più frammentato e specialistico, dalle nuove problematiche imprenditoriali alla micidiale frammentazione della legislazione e alle conclamate contraddizioni della giurisprudenza, dai salutari "downgrade" nella gestione degli Studi Legali per arginare efficacemente la crisi fino all'abitudine a concordare preventivamente con la Parte Assistita il compenso professionale, e così via, sino a puntare a canali professionali privilegiati, affidabili e "smart". Il modello tradizionale dello Studio Legale, insomma, non esiste più, se non nei ricordi.  

Mondo Professionisti, Roma, il 9 settembre 2014 convocati i Partner del network View net Legal
(da www.mondoprofessionisti.it, Newsletter n° 149, Anno IX, del 04.09.14)

Si riuniranno martedì prossimo, inaugurando la nuova sede nazionale di Palazzo Lavaggi-Sanfelice, a Monte Citorio in Via degli Uffici del Vicario 49 a Roma, i Partner del network View net Legal. Il Board of Administration vaglierà innanzitutto l'ingresso di nuovi Partner, nell’ambito della politica di consolidamento, in Italia e all’estero, dell'Alliance forense, ispirata al rinnovamento del rapporto tra professioni e imprese, in un contesto multidisciplinare e tecnologico. Gli Avvocati del network VnL affronteranno poi il tema dell’analisi e della pianificazione delle legal strategies del prossimo semestre, anche in vista della partecipazione al Congresso Nazionale Forense, che si terrà a Venezia dal 9 all’11 ottobre 2014. I Partner discuteranno infine della struttura del network, per renderla statutariamente più adatta e performante, rispetto alle esigenze di modernità e di adeguamento ad un mercato dei servizi legali sempre più concorrenziale, senza perdere di vista - nel contempo - il dovuto rispetto della normativa deontologica che presiede al corretto esercizio della professione legale: come recita l’antico adagio, ubi leonis pellis deficit vulpina induenda est.
Data: Giovedi 04 Settembre 2014
 
(da www.mondoprofessionisti.it, Newsletter n° 153, Anno IX, del 10.09.2014)

Ieri 09 settembre 2014, al civico 49 di via degli Uffici del Vicario, è stata inaugurata la sede nazionale del Network View net Legal, alla presenza di Autorità e dei Partner dell’innovativa Alliance professionale. 
La decisione di radicarsi nella capitale risponde all’obiettivo di divenire presto interlocutore privilegiato d’istituzioni, imprese e professioni e promotore di una nuova visione dell’esercizio della professione forense, mirando a riformare taluni aspetti non più rispondenti alle esigenze del mercato dei servizi legali, in linea con l’evoluzione del modello tradizionale dello studio legale. 
I Partner hanno altresì colto l’occasione per gettare le basi dello statuto associativo, che verrà definitivamente approvato in occasione dell’evento di spicco del mondo forense - il Congresso Nazionale di Venezia del 9/11 ottobre 2014 – al quale il network parteciperà con i Suoi Partner, provenienti da tutta Italia.
A Venezia si punterà a dare risalto alle peculiarità di View net Legal: sapere giuridico, strategie per competere, innovazione e tecnologia, lavoro di squadra.
Data: Mercoledì 10 Settembre 2014

  View net Legal network  

ROMA - Via degli Uffici del Vicario, 49

martedì 9 settembre 2014 - ore 09:30 / 17:00

BOARD OF ADMINISTRATION

«STRATEGIE DI SVILUPPO COMPETITIVO»

ovverosia "ubi leonis pellis deficit, vulpina induenda est"

O.d.g.:
1) l'ingresso di nuovi Partners: l'Alliance cresce e si consolida;  
2) verso il Congresso Nazionale Forense di Venezia: analisi e pianificazione delle Legal Strategies del prossimo semestre;
3) "A" come associazione, da algide e apatiche alchimie acrobatiche all'affidabile, adatta e attraente adesione attiva: la struttura del network, atto costitutivo e statuto;
4) varie ed eventuali.

N.B.: alla sessione del Board potranno partecipare i Partners in regola con il versamento della quota di affiliazione per l'anno 2014.

Roma